Donazioni - Avis Pomezia Ardea OdV

Associazione Volontari Donazione Sangue
Ultimo Aggiornamento del 22/07/2024
Vai ai contenuti

Donazioni





Chi intende diventare donatore di sangue, dovrà recarsi direttamente presso il punto di Raccolta Avis in Via Ludovico Ariosto 17 a Pomezia dalle ore 07.30 alle ore 09.30, secondo il calendario stabilito prenotandosi on Line .


-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Prendere visione anche delle informazioni presenti nella pagina "consigli utili"
Il mattino del prelievo non è necessario essere a digiuno, si potrà fare una colazione leggera seguendo le indicazioni seguenti:

Alimenti permessi prima della donazione SENZA esami annuali

Acqua, the, camomilla, caffè, fette biscottate, marmellata, succhi di frutta, spremute, frutta.
Evitare latte e derivati del latte.


Alimenti permessi prima della donazione CON esami annuali

Acqua, the, camomilla, caffè, spremute preferibilmente non zuccherate.
Evitare latte e derivati del latte.



Arrivato al Centro di raccolta sangue, il volontario presente ti darà tutte le informazioni necessarie e un apposito questionario da compilare e firmare per accettazione.
Nel caso desideri la certificazione medica dell'avvenuta donazione, per ottenere la giornata di riposo retribuita, dovrai consegnare anche un documento identificativo.




Nei principali paesi occidentali è obbligatoria la compilazione del questionario di donazione.
Le domande di cui è costituito servono per fare emergere le problematiche di interesse trasfusionale che potrebbero controindicare la donazione, sia per la tutela del donatore che del paziente.
Molte domande sono strettamente correlate al rischio di trasmissione di AIDS, epatite B, epatite C, alcune sono fatte per riscontrare eventuali infezioni anche banali, come ad esempio se hai avuto di recente (negli ultimi 15 giorni) febbre, l’influenza, una gastroenterite o una cistite.
E’ prevista la domanda riguardante eventuali viaggi o soggiorni all’estero, utile per fare emergere il rischio legato alla trasmissione di malattie tropicali come ad esempio la malaria.



In ambulatorio il medico addetto alla selezione ti visita: misura la pressione arteriosa, la frequenza cardiaca e il peso corporeo, verifica la corretta compilazione del questionario puntualizzando alcune domande, infine valuta le tue condizioni generali di salute.
Dopo la visita medica, prima della donazione, ti verrà controllato il valore dell’emoglobina utilizzando un apposito strumento (emoglobinometro).
Il valore dell’emoglobina deve avere un livello minimo di 12,5 g/dl nelle donne e di 13,5 g/dl negli uomini.



In sala prelievi ti accoglie l’infermiere che ti fa accomodare.
L’infermiere prepara le sacche e le provette, vi appone le apposite etichette, prepara il laccio, il materiale per la disinfezione della cute e pone tutto il materiale sulla bilancia e sul piano di lavoro di fianco a te.
Il prelievo di sangue intero è assolutamente innocuo per il donatore e ha una durata di circa 10 minuti.
Il volume massimo di sangue prelevato, stabilito per legge, è uguale a 450 cl. per gli uomini e 400 cl. per le donne.


Dopo il prelievo viene offerto un ristoro per reintegrare i liquidi e migliorare il comfort post donazione.

Altre informazioni utili


Ai lavoratori dipendenti viene riconosciuta per legge una giornata di riposo retribuita.



Ad ogni donazione il donatore riceverà, al domicilio indicato, il risultato dei seguenti esami:

esame emocromocitometrico completo
transaminasi ALT con metodo ottimizzato
sierodiagnosi per la Lue
HIVAb 1-2 (per l'AIDS)
HBsAg (per l'epatite B )
HCVAb e costituenti virali (per l'epatite C)
Conferma del gruppo sanguigno (AB0) e del fattore Rh
Alla prima donazione vengono determinati:
ABO, Fenotipo RH completo, Kell
Ricerca anticorpi irregolari Anti-eritrociti.        

L'intervallo minimo tra una donazione di sangue intero e l'altra è di 90 giorni per gli uomini e di 180 giorni per le donne in età fertile.
Di norma, quindi, gli uomini possono donare sangue intero 4 volte l'anno, mentre le donne 2 volte l'anno.

Le donne possono donare una settimana prima e dopo la mestruazione.

In caso di gravidanza non si può donare fino ad un anno dopo la fine dell'allattamento.

Le donne in menopausa possono donare sino a quattro volte l'anno.


Chi non può donare




 Prima dei 18 anni e dopo i 65, salvo diverso parere del medico,  non è permesso donare.
 Chi è sotto i 50 Kg. di peso.
 Chi soffre di patologie cardiovascolari importanti,ulcera gastrica o duodenale, anemia.
 Chi fa uso abituale di droghe.
 Chi è positivo per il test dell’epatite C (anti-HCV).
 Chi è positivo per il test della sifilide (TPHA o VDRL).
 Chi è positivo per il test AIDS (anti-HIV 1).
 Chi è positivo per il test dell’epatite B (HBsAg)
 Chi ha rapporti sessuali ad alto rischio di malattie infettive trasmissibili (es. rapporti sessuali occasionali, promiscui, a pagamento).
 Chi fa uso eccessivo di bevande alcoliche (alcolisti cronici).






Avis Pomezia Ardea Odv - Sede Legale in Via Pier Crescenzi 13 00071 Pomezia - Codice Fiscale e Partita IVA 96143730586
Torna ai contenuti